Press-tour a Barete, a conoscere Giga e Freda

Dopo un forzato rinvio dovuto alle avverse condizioni atmosferiche, si è svolto sabato 28 maggio l’annunciato press-tour all’allevamento di cavalli CAITPR (Cavalli Agricoli Italiani da Traino Pesante Rapido) di Annalisa Parisi a Barete, in provincia de L’Aquila. Una razza, quella CAITPR, che sta quasi scomparendo ma che invece meriterebbe di essere sviluppata al massimo non tanto per le sue capacità lavorative in ambito agricolo dove, comunque, è ancora particolarmente apprezzata per le capacità di operare in zone impervie e boscose di montagna, ma soprattutto per quelle – ampiamente dimostrate e “certificate” – di sapersi correlare con l’uomo nelle difficili situazioni dovute a disturbi psichici e del comportamento.

Un dono, quello di questi nobili animali, che li fa considerare più che preziosi nei nuovi campi non agricoli, ma della medicina. Un assaggio di queste capacità del cavallo CAITPR ci è stato offerto da questa giovane allevatrice, che ha dedicato gran parte della sua vita a “dialogare” (è proprio il caso di dirlo, anche se non usa le parole, ma l’atteggiamento, la cura e l’attenzione nei loro confronti) con gli esemplari nati nell’allevamento o affidati alle sue cure.

Le due fattrici iscritte a “Passione CAITPR” (questo il nome, più che “azzeccato” dell’Associazione Nazionale Allevatori da lei presieduta), Giga e Fedra, dimostrano di essere a loro agio nel rapporto con l’uomo, soprattutto con i bambini e in genere le persone più deboli. Un rapporto basato, si può senz’altro affermare, sulla fiducia e sull’amicizia. Un dono, si è detto, che va apprezzato a livello istituzionale e che deve portare ad un cambiamento radicale dell’attuale considerazione che si ha del cavallo CAITPR, troppo spesso allevato non per queste sue straordinarie caratteristiche ma – purtroppo – per farne carne da macello.

(* Foto di Eric Forssell)

Uno sguardo “al femminile” alla flora locale

(*Foto di Paola Scarsi)